Carlo Fiore

Nasce in provincia di Napoli nel 1976. Intraprende sin da tenera età studi di pianoforte classico che abbandona da adolescente nei primi anni ’90 allorché inizia a suonare in varie formazioni locali come tastierista e all’occorrenza chitarrista ritmico. In questo periodo risale la composizione dei primi brani inediti di genere principalmente new wave e rock barocco.
A partire dalla seconda metà degli anni ’90 inizia a collaborare come turnista (piano e synth) a numerose produzioni discografiche .

Dal 2000 inizia a suonare come hammondista in varie cover band di genere hard rock nel milanese affiancando a questa attività quella di pianista solista per cerimonie ed eventi aziendali. Partecipa a due edizioni di Piano City Milano.
Nel 2013 dà vita con Carlo Giustiniani e Michael Nesti al progetto che poi approderà a Macchina Pneumatica riversandovi gran parte delle sue passioni musicali e capacità compositive.
E’ affezionato ai suoni caldi e aggressivi dell’hammond, dei synth monofonici (Moog, Arp, etc. etc.) e dei piani elettrici “storici” come Fender Rhodes e Wurlitzer, ma ama adoperarli in maniera non troppo evocativa del passato cercando di sfruttare appieno le loro sconfinate possibilità sonore e i mondi “infiniti” che possono aprire.
Allo stesso modo ama produrre una musica che non rinunci mai alla melodia pur ricercando soluzioni armoniche e strutturali piuttosto complesse. “La forza di un brano sta nel raggiungere l’ascoltatore e lasciargli qualcosa dentro” e questo è l’obiettivo con cui è portato a creare musica.